MISURE DI CONTENIMENTO E PREVENZIONE PER EMERGENZA EPIDEMIOLOGICA DA COVID-2019

In ottemperanza a quanto disposto dall’ordinanza emanata dal Ministero della Salute d’intesa con il Presidente della Regione Lombardia in data 23 febbraio 2020 per il contenimento e la gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-2019 SI RENDE NOTO che il Parco Archeologico e Antiquarium di Castelseprio (VA) e il Parco dell’anfiteatro romano di Milano e Antiquarium “Alda Levi” resteranno chiusi al pubblico sino a domenica 1 marzo compresa. A partire da martedì 03 marzo il Parco Archeologico di Castelseprio (VA) riaprirà al pubblico. La fruizione del parco avverrà secondo quanto disposto dall’art. 2 c. 1 lett. f) del D.P.C.M. 01/03/2020: verranno pertanto assicurate modalità di fruizione contingentata o comunque tali da evitare assembramenti di persone, tenendo conto delle dimensioni e delle caratteristiche dei luoghi aperti al pubblico, e tali che i visitatori possano rispettare la distanza tra loro di almeno un metro.

Per ragioni di prudenza la Soprintendenza ritiene opportuno adottare le seguenti ulteriori misure di prevenzione:

  • chiusura al pubblico della biblioteca, della sala studio, degli archivi e del laboratorio di restauro della sede di via E. De Amicis, 11, in Milano;
  • sospensione di tutti i tirocini;
  • sospensione della consegna di reperti provenienti da scavo, salvo quelle indifferibili per ragioni di conservazione del bene e comunque da concordare con il funzionario responsabile.

A partire da lunedì 02 marzo riprende il ricevimento presso le sedi di Palazzo Litta e di via De Amicis esclusivamente tramite appuntamento da concordare con il funzionario responsabile.

Si invita il pubblico a consultare preventivamente il sito della Soprintendenza anche dopo il primo marzo per eventuali nuove comunicazioni.